21 gennaio 2017

MODALITÀ MULTISENSORIALE: ATTIVATA!



Per riconoscere, conoscere e orientarci usiamo i sensi.
Tanto più perfezioneremo l'uso di più sensi insieme per esplorare il mondo intorno a noi, tanto meno ci sbaglieremo; infatti quanti di noi sono stati ingannati dalla sola vista?
La vista è rapida ma ingannevole, quindi scopriamo e valorizziamo la nostra multisensorialità.

Possiamo dividere i sensi in:
sensi a contatto Tatto Gusto Olfatto  e 
sensi a distanza Vista Udito da preferire perché meno pericolosi.
Con il Tatto Fermo facciamo esperienza del Calore e del Peso, con il Tatto in Movimento della Dimensione e del Materiale.

Ma se per qualche ragione non disponiamo di tutti i sensi, come possiamo fare?
Possiamo ricorrere agli ausili che l'uomo ha inventato e perfezionato lungo tutta la sua storia sulla Terra; sì, perché si potrebbe pensare alla storia umana come a una continua ricerca per l'ausilio migliore
Cosa può essere un ausilio?
Può essere un oggetto, una persona o un comportamento.

Possiamo distinguere:
ausili ad alta soglia, che corrispondono a bisogni che non tutti abbiamo, per esempio una lente d'ingrandimento, un apparecchio acustico, un paio di occhiali e
ausili a bassa soglia che usiamo tutti, come materassi, scarpe, zaini.

Quali sono i tuoi ausili abituali?









Ecco che cosa potresti fare per gioco e in compagnia di persone fidate per allenare i tuoi cinque sensi.

Prova a muoverti in mancanza parziale di informazioni visive, magari indossando un paio di occhiali con le lenti scure e senza accendere la luce, fatti guidare da un rumore.
Prova a riconoscere un oggetto a occhi bendati.
Prova a farti guidare da un accompagnatore, in assenza totale di informazioni visive, bendandoti.

Ringraziamo Simona che è la nostra ausiliatrice!